Giocatori della Juventus: alcuni sono appassionati di slot machine online


Tanti sono gli sportivi appassionati di slot machine e casinò online. Tra i tanti, alcuni giocatori della Juventus hanno raccontato la loro passione. Vediamo quali sono e cosa amano provare quando si trovano al tavolo verde.

Sono tanti gli sportivi che amano rilassarsi con il gioco d’azzardo e, tra i tanti, abbiamo anche alcuni giocatori della Juventus (impegnata con il Nantes in Europa League) che hanno raccontato della loro passione. D’altronde, con il gaming digitale, è molto più facile trovare un attimo di tempo per giocare e giochi come le migliori slot machine online sono molto semplici da giocare. Un gioco, infatti, la slot che è tra i più amati di tutti e che, grazie alla velocità di gioco, sono tra i preferiti degli appassionati. La slot, poi, è un gioco che si basa solo sulla fortuna, quindi al di là di sperare di beccare la combinazione giusta poco altro c’è da fare.

Buffon, Vidal e gli altri

Gianluigi Buffon, ora in forze al Parma ma per anni portiere della Nazionale italiana e della Juventus, ha ammesso di essere un grande appassionato di poker e di partecipare, quando può, ai tornei di poker (dal vivo e online). Buffon, apprezzatissimo nei suoi anni a Torino, resta, a quasi 45 anni, una certezza del calcio italiano continuando a difendere i pali del suo Parma in Serie B. Arturo Vidal, prima alla Juventus e poi all’Inter nella sua avventura italiana, è un grande appassionato di casinò e, quando può, ama passare le sue serate nei casinò fisici in giro per il mondo. Vidal, mastino del centrocampo, è stato uno dei protagonisti dello scudetto 2020-21 dell’Inter, fortemente voluto da Antonio Conte, suo grande estimatore.

Altri due grandi appassionati di slot machine e casinò sono Bobo Vieri, anch’egli alla Juve prima di passare, tra le altre, all’Inter e il suo compagno in attacco Ronaldo il Fenomeno. I due, davvero fenomenali in campo, amano giocare a poker e Vieri è famoso per aver frequentato, lungamente, il bellissimo Casinò di Venezia. Storia incredibile, invece, quella di Radja Nainggolan, centrocampista della Roma, dell’Inter e del Cagliari, che ha raccontato di una sua disavventura legata al gioco. Una sera, il campione belga, ha perso più di 150 mila franchi in un noto casinò svizzero ma, nonostante l’enorme perdita di denaro, ha dichiarato che la sua passione per il gioco è tanta e che continuerà a divertirsi tentando la fortuna.

Il bello del gioco, infatti, è quello di avere voglia di provarci sempre, anche dopo aver perso dei soldi, senza mai dimenticare che il fine deve essere il divertimento e non la vincita a tutti i costi. Dovrebbe essere così anche il calcio ma, a volte, da tifosi e poi con i tanti interessi economici di contorno, dimentichiamo che è un gioco dando sfogo alle nostre frustrazioni con insulti o improperi esagerati. Di sicuro, i giocatori che abbiamo citato amano l’adrenalina in campo e la ricercano sui tavoli da gioco, per una vita un po’ spericolata ma vissuta intensamente fino alla fine.